La carta vincente è permettere ai giovani di fare impresa

Questione di ore, ormai, e il professore Conte scioglierà le riserve sull’incarico ricevuto l’altro ieri dal Presidente della Repubblica. Superata la fase delle consultazioni dei gruppi parlamentari, infatti, si entrerà nel vivo della formazione del nuovo Governo e si procederà verso il definitivo insediamento.

Che il programma che il nuovo Primo Ministro presenterà alle Camere sarà quello contenuto nel contratto firmato tra Lega e 5 Stelle sembra ormai un’idea consolidata. Un programma che inevitabilmente deve occuparsi della scottante ed urgente questione della disoccupazione giovanile.
La speranza, ovviamente, è che questo tema sia tra i primi a finire nell’agenda politica del nuovo Premier. Naturalmente, questa è condizione necessaria ma non sufficiente ai fini della riduzione dei fenomeni di disoccupazione/inoccupazione. Sarà, quindi, poi decisiva la direzione verso cui si vorrà dirigere il nuovo Governo e la prospettiva da cui lo stesso guarderà il problema.

Il mio augurio, e credo di non essere isolato in questo pensiero, è che si guardi verso l’ottica dell’incentivo ad assumere i giovani lavoratori (employees), con una forte riduzione delle imposte per le imprese in modo da permettere loro l’ingresso nel mondo del lavoro.

Si sta già lavorando in questa direzione negli ultimi anni e, stando ai dati sulle nuove assunzioni, è agevole riscontrare, a parità di altre condizioni, un rapporto di diretta proporzionalità tra l’entità degli incentivi e il numero delle nuove assunzioni. Ma ciò non basta. Perché uno Stato che intende stimolare il fiorire dei nuovi talenti deve guardare anche ai giovani imprenditori (employers). Quindi gli sgravi fiscali dovrebbero riguardare non solo chi deve essere assunto ma anche e soprattutto il giovane che ha avviato una nuova impresa e che diviene pertanto esso stesso datore di lavoro.

Un occhio agli employees ed uno agli employers insomma.

Fabio Signoretta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: