John Fitzgerald Kennedy: la Nuova Frontiera

“Ask not what your country can do for you – ask what you can do for your country”

“Non chiedete cosa il vostro Paese può fare per voi; chiedete cosa potete fare voi per il vostro Paese”

100 anni fa, precisamente il 29 maggio del 1917 nasceva a Brookline nello stato del Massachusetts, John Fitzgerald Kennedy, comunemente chiamato John Kennedy o solo JFK, il quale il 20 gennaio 1961 divenne il 35º presidente degli Stati Uniti d’America. “Jack”, di origine irlandese, fu il primo presidente degli Stati Uniti d’America di religione cattolica. Continue reading “John Fitzgerald Kennedy: la Nuova Frontiera”

Annunci

Un’Italia sempre più vecchia e più povera

L’Istat ha pubblicato da pochi giorni il suo rapporto annuale sull’Italia. La situazione non è molto cambiata, l’Italia è sempre un Paese meno civilizzato dei suoi simili europei. Un’ Italia invecchiata, che fa pochi figli, sempre più povera e con disuguaglianze crescenti. I ricchi sono sempre più ricchi e i poveri sono sempre più poveri e numerosi. Spesso nemmeno il lavoro riesce a far uscire le persone dalla condizione di povertà per quanto è sottopagato. Continue reading “Un’Italia sempre più vecchia e più povera”

La macchina del tempo di Roberto Giobbi

Salve a tutti amici maghi e non. Come state? E’ il vostro mago Abra che vi scrive.

Tra un articolo della Scialuppa e un altro io continuo a dilettarmi con le carte, e cerco sempre di innovarmi per voi. Approfittando di un gioco stupefacente che ho imparato ultimamente e che ovviamente ve lo farò vedere a fine articolo, oggi vorrei parlarvi di un grande prestigiatore: Roberto Giobbi. Ovvero colui che ha creato una vera e propria macchina del tempo. Continue reading “La macchina del tempo di Roberto Giobbi”

Il folle impegnato

Oggi 9 maggio, che è il giorno in cui tutta Italia ricorda la morte dell’on. Aldo Moro, ucciso dalle Brigate Rosse, il cui corpo veniva trovato 39 anni fa in via Caetani, come gli altri anni, proverò fastidio quando noterò che quasi tutti conoscono Aldo Moro e in pochi conoscono la storia di Peppino Impastato.
Mi darà fastidio accorgermi che molti ragazzi non sanno minimamente chi sia.
Non sopporto la loro indifferenza.
Continue reading “Il folle impegnato”

La crociera della solitudine: neotaylorismo estremo

Mi è capitato di scegliere per tre volte come modalità di vacanza la crociera, e penso che la sceglierò ancora. Le motivazioni sono quelle note a tutti: diversi luoghi da visitare, il relax di “non dover pensare a nulla”, il fascino del viaggio per mare. La crociera è anche, però, una vacanza moderna, almeno nella sua versione di massa. La vacanza nella quale più che in ogni altra si sente il peso della tecnologia: prenotazioni online anche per pacchetti bevande e trattamenti benessere e, soprattutto, un’unica card elettronica che permette i pagamenti, la discesa a terra e la risalita, l’apertura della propria cabina e -addirittura- l’accensione della luce nella stessa. Continue reading “La crociera della solitudine: neotaylorismo estremo”

Il Legislatore e il buio della notte

Quello che è successo ieri nell’Aula di Montecitorio è solo l’ennesima dimostrazione di come il Legislatore ha operato in questi anni in materia penale, e non solo. Niente di nuovo.
Questa volta è toccato alla legittima difesa, articoli 52 e 59 del Codice Penale. La proposta di legge è a prima firma di Davide Ermini, deputato del Partito Democratico. La proposta è stata approvata con 225 Sì, 166 No e 11 astenuti.
A favore hanno votato Pd, Ap, Civici e innovatori. Contrari M5S, Forza Italia, Lega Nord, Mdp, Sinistra Italiana-Possibile e Fratelli d’Italia. Astenuti Centro democratico e Psi.
Continue reading “Il Legislatore e il buio della notte”

Spiaggiamento dei Cetacei: Cause e dispiacere per gli amanti del mondo marino

La notizia che recentemente ha scosso l’opinione pubblica risale al 10 febbraio 2017. In Nuova Zelanda, sulla spiaggia di Golden Bay, si sono arenati 416 globicefali, delfini molto simili a piccole balene. All’arrivo dei soccorritori il 70% delle balene era già privo di vita; uno dei più gravi spiaggiamenti di cetacei mai visti. I volontari hanno provato a salvare il centinaio di esemplari rimasti ancora vivi cercando di coprirli con asciugamani e lenzuola umidi per evitare che si disidratassero, in seguito l’alta marea ha contribuito a “riprendere con sé” i globicefali sopravvissuti, ma nel pomeriggio 90 di loro si sono nuovamente spiaggiati, stavolta per effetto della bassa marea. Continue reading “Spiaggiamento dei Cetacei: Cause e dispiacere per gli amanti del mondo marino”

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑