Venezuela: tra crisi e guerra civile

In una situazione internazionale dominata da equilibri di forza politica-militare (si consideri il recente braccio di ferro fra Usa e Corea del Nord), dal terrorismo che ha sconvolto Parigi lo scorso giovedì sera e da una crisi economica di cui non si vede la fine, è abbastanza normale che si trascurino alcune dinamiche che scioccamente noi consideriamo troppo distanti dal nostro vivere quotidiano per definirle importanti.

Continue reading “Venezuela: tra crisi e guerra civile”

Annunci

Internet: tra Far West e Nuova Inquisizione

Internet offre una ricchezza inestimabile di informazioni, conoscenza, contatti umani. E’ così grande che ha gli stessi pregi e gli stessi difetti del mondo reale: pieno di cose meravigliose e anche di porcherie e cose inutili.” (Roberto Vacca)

Internet nasce dal progetto “ARPANET”, una rete di computer costituita nel settembre del 1969 negli Stati Uniti dall’ARPA (Advanced Research Projects Agency). ARPA fu creata nel 1958 dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti per ampliare e sviluppare la ricerca, soprattutto all’indomani del sorpasso tecnologico dell’Unione Sovietica, che lanciò il primo satellite (Sputnik) nel 1957. Continue reading “Internet: tra Far West e Nuova Inquisizione”

La storia di un gigante buono

Leggendo un libro scritto da Jack McCallum, mi sono imbattuto nella storia di un personaggio assai affascinante. Le sue gesta sono state, a parer mio, grandiose. Sono qui, davanti al mio computer a scrivere la sua storia in modo tale che voi possiate sapere chi fosse e, magari, seguire gli insegnamenti che questa lettura vi può dare. Premetto che alcune frasi del mio articolo sono prese dal libro, non voglio rompere la magia che ci ha messo l’autore del libro nel scrivere le gesta di quest’uomo. Continue reading “La storia di un gigante buono”

Kobe Bryant, forever a Laker

Caro basket,
dal momento in cui ho cominciato ad arrotolare i calzini di mio padre
e a lanciare immaginari tiri della vittoria nel Great Western Forum
ho saputo che una cosa era reale:
mi ero innamorato di te.
Un amore così profondo che ti ho dato tutto
dalla mia mente al mio corpo
dal mio spirito alla mia anima.
Da bambino di 6 anni
profondamente innamorato di te
non ho mai visto la fine del tunnel.
Vedevo solo me stesso
correre fuori da uno.
E quindi ho corso. Continue reading “Kobe Bryant, forever a Laker”

Aristotele: tra horror e catarsi

Chi di voi non ha mai visto un horror? Chi è quell’uomo che non ha mai provato la strana sensazione di ansia scaturita dal vedere un individuo qualunque (a volte anche più individui) passarne di cotte e di crude, magari sapendo anche che finirà nel peggiore dei modi? Relativamente pochi saranno coloro che non hanno mai provato una sensazione del genere. Ebbene, se vi siete mai chiesti: “ma perché mi spavento se so che tutto ciò è una finzione?” sappiate che Aristotele, filosofo dell’antica Grecia, darà una risposta alle vostre domande. Continue reading “Aristotele: tra horror e catarsi”

Piovono bombe: si attende la scintilla che possa far detonare la situazione internazionale

trump-don-675-675x275
foto: ilfattoquotidiano.it

Sicuramente è sbalorditivo constatare come in una manciata di ore si sia passati dalla rassicurante stretta di mano fra Donald Trump e Xi Jinping alla strage compiuta nella base militare siriana di Al Shayrat. Questa storia, nonostante al suo interno sia molto eterogenea, come tutte le storie che si rispettano ha un solo protagonista: Donald Trump. Infatti il presidente statunitense durante la giornata di giovedì scorso incontrava, presso Mar-a-Lago (Florida), per la prima volta, il suo corrispettivo cinese, Xi Jinping, per discutere su diversi temi fra i quali quelli riguardanti Corea del Nord e commercio.
Sarà lo stesso Trump a dare l’ordine per avviare all’attacco missilistico in Siria, dopo aver riferito prima le sue intenzioni, secondo alcune indiscrezioni, al presidente cinese Xi Jinping. Come in ogni bella storia, dovrà comparire un messaggio moralistico (o pseudo tale). Ed ecco quindi Trump che poco dopo la notizia del bombardamento (arrivata intorno alle 20,40 ora di New York), sempre da Mar-a -Lago, decide di spiegare il perché del suo ordine affermando che “martedì il dittatore della Siria, Bashar al-Assad, ha lanciato un terribile attacco con armi chimiche contro civili innocenti, uccidendo uomini, donne e bambini. Per molti di loro è stata una morte lenta e dolorosa. Anche bambini piccoli e bellissimi sono stati crudelmente uccisi in questo barbaro attacco. Nessun bambino dovrebbe mai soffrire tale orrore” – e proseguendo – “questa sera ho ordinato un attacco mirato contro la base da cui è partito l’attacco chimico”.
Continue reading “Piovono bombe: si attende la scintilla che possa far detonare la situazione internazionale”

La manipolazione del fuoco

Salve ragazzi! Come state? Qui sulla Scialuppa tutto bene.

Caspita ne è passato di tempo dall’ultimo articolo sulla magia, purtroppo in questi mesi di “FUOCO” ho dovuto studiare molto, e infatti non ho nemmeno pubblicato più di tanto sulla mia pagina facebook. Ma ora che la sessione invernale è finita io sono tornato per nuovi video di magia. Per chi non lo sapesse io pratico la cartomagia, ovvero giochi di prestigio con le carte; ma in quest’ultima settimana ho scoperto il fuoco o per meglio dire la manipolazione del fuoco.

E cosi mi sono esercitato sui vari giochi che comprendono il suo utilizzo, ma alla fine ne ho scelti due per il mio video, che secondo me sono tra i più belli. Ma andiamoci piano, perché prima vorrei raccontarvi qualche chicca sul fuoco.

Continue reading “La manipolazione del fuoco”

Face Lifting: Ma Perché?

Sono ormai passati più di quindici giorni dalla visita del Presidente della Repubblica, On. Sergio Mattarella, a Locri. Evento di portata storica per la cittadina ed il nostro comprensorio, accompagnato due giorni dopo da un altro altrettanto importante, la giornata nazionale in ricordo delle vittime delle mafie di Libera. Migliaia e migliaia di persone di tutte le età e provenienti da tutta Italia hanno popolato le nostre strade per tre giorni di fila, grazie ai due eventi, testimoniando un clima di forte senso civico e solidarietà.

Nei giorni immediatamente precedenti, abbiamo assistito a numerosi lavori di manutenzione straordinaria che hanno interessato la spiaggia, il teatro e numerose arterie cittadine, al fine di rendere i luoghi della manifestazione dello scorso 21 Marzo più accessibili per chi vi avrebbe partecipato. Lungi da polemiche, perché come in tanti hanno fatto notare le strade riasfaltate rimangono anche dopo gli eventi, mi sono chiesto il perché, in occasione di qualsiasi evento di una certa portata e in qualsiasi luogo (da Nord a Sud) le istituzioni si affrettino a mettere in pratica un face-lifting (o restyling, se preferite) dei luoghi interessati. Continue reading “Face Lifting: Ma Perché?”

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑