La carriera cestistica di un guerriero: l’approdo in NBA, la malattia, il trapianto, il titolo NBA, il ritiro: Alonzo Mourning

principale
Vedendo il sorriso di un malato, il germogliare di una piantina, la bellezza e il profumo di un fiore, una luna piena, un cielo stellato… Queste sono piccole cose che alleggeriscono il cuore e fanno amare di più la vita! E’ molto bello quando la vita continua…
[San Pietro a Maida, Anonimo]

Il termine guerriero lo avete sentito tante volte, nello sport ogni tanto se ne abusa.
Non credo se ne abusi nella carr
iera di Alonzo Mourning. Questo è un guerriero autentico, era un guerriero autentico. Continue reading “La carriera cestistica di un guerriero: l’approdo in NBA, la malattia, il trapianto, il titolo NBA, il ritiro: Alonzo Mourning”

Annunci

Dalla firma di Antonio Segni alla firma di Paolo Gentiloni

bandiera-europa.jpg
Sabato venticinque marzo, presso la Sala degli Orazi e Curiazi di Palazzo dei Conservatori
a Roma, i leader dei ventisette paesi dell’Unione Europea (escluso il Regno Unito) hanno rinnovato con la loro firma un impegno vecchio di 60 anni, definito nel discorso del Primo Ministro italiano, Paolo Gentiloni, come «Un viaggio di conquiste. Un viaggio di speranze realizzate e di speranze ancora da esaudire».
Continue reading “Dalla firma di Antonio Segni alla firma di Paolo Gentiloni”

Kant: paradossi etici

kant.jpg
Salve compagni di viaggio! Oggi, insieme allo staff de La Scialuppa, attraverseremo le impetuose acque della filosofia morale, cercando di non arenarci sullo scoglio kantiano dell’imperativo categorico. Kant enuncia nella sua “Critica della ragion pura” (in originale “Kritik der praktischen Vernunft” pubblicata nel 1788) un principio secondo il quale le nostre norme di comportamento debbano essere modificate ai fini di vivere in una società che non fomenti l’odio reciproco, ma l’armonia e la solidarietà.
Continue reading “Kant: paradossi etici”

Ciccilla, storia di una donna divenuta capo banda

36_352-288.jpg
La storia di cui parleremo oggi è una storia impregnata di sangue, passioni travolgenti, violenza e lotte di potere; no, nel caso ve lo steste chiedendo, non parleremo di un film di Quentin Tarantino, o almeno non adesso. Oggi parleremo di Maria Oliverio, nota ai più come “Ciccilla“, la più bella e crudele brigantessa del Meridione.

“BELLA E CRUDELE, CON UNA PIETRA AL POSTO DEL CUORE” così veniva descritta da una canzone popolare del tempo.
Continue reading “Ciccilla, storia di una donna divenuta capo banda”

Governo Gentiloni, i primi 100 giorni

Il Governo Gentiloni è il 64° esecutivo della Repubblica Italiana ed il terzo della XVII legislatura.

Paolo Gentiloni Silveri, ex ministro degli esteri del governo Renzi, ha ricevuto, l’11 dicembre 2016, l’incarico di formare un nuovo governo dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, quattro giorni dopo le dimissioni di Matteo Renzi a seguito del risultato del referendum costituzionale del 4 dicembre, che ha respinto il progetto di revisione costituzionale promosso dal governo Renzi stesso. Gentiloni ha sciolto positivamente la riserva il giorno seguente, proponendo al presidente della Repubblica la lista dei ministri e giurando la sera stessa. Il nuovo governo, considerato all’inizio da tutti come un governo di transizione, si insedia durante una fase complessa per le istituzioni politiche e di grandi eventi internazionali (quali la Brexit, l’elezione di Trump, le elezioni politiche in Olanda, Francia, Germania e la riunione del G7 di maggio a Taormina).

Da un “governo di responsabilità” che andrà avanti fino a quando avrà la fiducia, è ormai chiaro a tutti che esso, per fortuna/ purtroppo andrà avanti, salvo imprevisti, fino a marzo 2018. Continue reading “Governo Gentiloni, i primi 100 giorni”

Non sono solo parole

WhatsApp-Image-2017-03-19-at-13.36.23-1

Servono fatti, non parole. E’ verissimo.
Non con le passerelle, non coi convegni, non coi bei discorsi pronunciati spesso da chi conosce poco o non conosce affatto il fenomeno mafia, non così si combattono le mafie.
Servono magistrati preparati e competenti, indagini serie e processi più veloci. Servono interventi legislativi, ovvero una chiara volontà politica, che in questi anni, e non solo in questi anni, non c’è stata. Le più importanti modifiche funzionali alla lotta alle mafie, che il Codice Penale e il Codice di Procedura Penale hanno conosciuto, sono sempre seguite a fatti eclatanti con a terra morti eccellenti che hanno scosso l’opinione pubblica.
Continue reading “Non sono solo parole”

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑