Parte seconda: l’America di Roosevelt e il ruolo dei media

Tra gli studiosi degli anni ’30 era diffusa l’idea che fascismo, nazismo, stalinismo e New Deal americano fossero delle varianti di risposta al medesimo problema: il crollo del mercato come sistema di autoregolazione sociale e la necessità di adottare un sistema di pianificazione centrale che implicava l’abbandono della rappresentanza parlamentare e il passaggio a forme di regime autoritario o dittatoriale. Roosevelt veniva considerato da alcuni studiosi come un capo carismatico e un manipolatore di folle al pari di Mussolini, Hitler o Stalin. Certo, negli Stati Uniti esistevano tutte le premesse per un’involuzione di questo genere, ma il fatto che essa non si sia verificata fa pensare che ci fossero delle buone ragioni perchè ciò non sia avvenuto. Di lì a poco, infatti, si sarebbe dimostrata la possibilità di un uso democratico delle comunicazioni di massa.

Continue reading “Parte seconda: l’America di Roosevelt e il ruolo dei media”

Annunci

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑